mercoledì, ottobre 25, 2006

It's a wonderful day!

Cielo azzurro, sole, oggi è una splendida giornata di ottobre a Roma.
Io ho fatto il mio primo colloquio di lavoro in una casa editrice per bambini.
Ti senti molto approssimativo a sostenere un colloquio per un posto che non esiste e per gente che non sai neanche veramente cosa fa. Per non parlare del tuo cv, che più vago e privo di esperienza non si può.
Eppure mi sono arrangiata, ho fatto grandi sorrisi, ho parlato dei miei interessi cercando di interessare chi avevo di fronte. E poi, alla fatidica domanda se sarei disposta a lavorare per la comunicazione e l'ufficio stampa, cioè in un ambito piuttosto lontano da quello che avevo in mente (la redazione che fa e progetta i libri), bè, ho risposto di .
Non so come andrà, ma mi piacerebbe tentare.
Comunque sono felice e credo fortunata di aver avuto la possibilità di un colloquio vero, alla pari, realmente interessato, o almeno così mi è parso, a quello che avevo da dire.
Quindi uscendo di lì, c'era un trombettista che suonava jazz all'incrocio tra via Salaria e viale Regina Margherita, non, per dire, a Campo de' Fiori o a Trastevere. E suonava quella canzone "..le cose che piacciono a me..", che probabilmente è famosa di suo ma io me la ricordavo dal film Tutti insieme appassionatamente. E così mi sono avvicinata per dargli una monetina e visto che aveva dei cd fatti in casa, ne ho comprato uno. Bè, lui si chiama Roman Barabakh, lo sto ascoltando ora e non è male.

Update: Il cd nuovo ha rischiato di mandarmi in tilt il mac!

10 Commenti:

Alle 25 ottobre, 2006 14:31 , Blogger RoVino ha detto...

Ciao Olivia,
tutto bene? Volevo dirti che sei davvero simpatica e solare, mi ha fatto piacere conoscerti.
Che ne dici di scambiarci 'o link?
Spero di rivederti ancora...

 
Alle 25 ottobre, 2006 14:41 , Blogger RoVino ha detto...

Buffo, mentre ti leggevo stavo ascoltando Miles Davis...
due trombe in un colpo solo :))

 
Alle 25 ottobre, 2006 18:11 , Blogger olipal ha detto...

Ciao Roberto, grazie dei complimenti!
Ho cercato il blog di rovino ma oggi sembra fuori fase, non è attivo. Facciamo che intanto ti aggiungo ai miei feed-rss e ti leggo per un po'.
A presto, Olivia

 
Alle 02 novembre, 2006 09:04 , Blogger vale ha detto...

ciao Olivia,
sono curiosa di sapere in che casa editrice hai fatto il colloquio...tanto per sbavare un pò (ma so che non è bene scriverlo).
Comunque se mai volessi progettare un libro da presentare a bologna (fiera del libro per bambini)... hai una volenterosa illustratrice disposta ad affiancarti!
ciao

 
Alle 02 novembre, 2006 09:36 , Blogger olipal ha detto...

E' la casa editrice che pubblica tanti libri con annessi i cd delle canzoni anni Sessanta. Non è la mia preferita per intenderci! Però come lavoro non si rifiuta niente, ma non mi hanno ancora richiamato :-(
Per il libro, fantastico, buono a sapersi. Ma le tavole che disegnavi nella tua vignetta erano per Bologna?
In bocca al lupo!

 
Alle 03 novembre, 2006 11:04 , Blogger vale ha detto...

crepi il lupo!
stavolta ero soddisfatta del lavoro, ma vale sempre il discorso del genio incompreso... ;-)

 
Alle 22 febbraio, 2007 15:46 , Anonymous ugo ha detto...

Roman Barabakh è bravissimo ho comprato il cd anch'io.
anche a me piace tantissimo il suo genere di musica

 
Alle 22 febbraio, 2007 16:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roman Barabakh è un bravissimo trombettista
ho comprato anch'io il suo disco
niente mi piaceva condividere questi stessi gusti ciao
Ugo di Tivoli

 
Alle 22 febbraio, 2007 16:21 , Anonymous Ugo ha detto...

Roman Barabakh è un bravissimo trombettista
ho comprato anch'io il suo disco
niente mi piaceva condividere questi stessi gusti ciao
Ugo di Tivoli

 
Alle 24 aprile, 2009 16:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

ciao ho comprato anche io il suo cd "retro" perchè gli ho detto che mi piaceva il jazz.

ne aveva due

mi piace molto

ho trovato il tuo blog cercando Roman Barabakh con google


come è andata la tua ricerca di lavoro?

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page